Terapia infiltrativa

La terapia infiltrativa articolare o periarticolare è indicata nelle infiammazioni acute o croniche come:
– tendinite (infiammazione dei tendini);
– fascite (infiammazione delle fasce muscolari);
– borsite (infiammazione del cuscinetto che mitiga gli urti tra due strutture che si muovono);
– epicondiliti (gomito del tennista);
– epitrocleiti (gomito del golfista);
– artrosinoviti scapolo-omerali;
– artrosi (malattia degenerativa che interessa le articolazioni);
– fibromialgia (sindrome dolorosa e di rigidità muscolare diffusa).
 
La terapia infiltrativa, che si esegue a livello intra-articolare e/o peri-tendineo, viene consigliata in special modo quando l’infiammazione è tale da rendere necessaria una terapia antinfiammatoria in sinergia con la terapia fisica o strumentale.
 
L’infiltrazione CON ACIDO IALURONICO permette la lubrificazione dell’articolazione e quindi la riduzione degli attriti dolorosi nei pazienti artrosici.
Quando è indicato il suo utilizzo? In quei pazienti affetti da dolore articolare di natura artrosica o reumatica che non rispondono alle terapie farmacologiche e/o che presentano ancora una problematica che non richiede trattamento chirurgico, ed in cui è necessario ridurre l’infiammazione. La procedura viene eseguita in regime ambulatoriale. I farmaci utilizzati possono essere: cortisone a lento rilascio, anestetico locale, acido ialuronico. Il paziente può tranquillamente tornare a casa in seguito alla procedura anche da solo.
 
L’infiltrazione CON CONCENTRATO PIASTRINICO (PLASMA RICCO DI PIASTRINE) viene utilizzata in medicina in quanto le piastrine rilasciano sostanze atte alla riparazione tissutale e influenzano il comportamento delle altre cellule intervenendo in maniera significativa sulla guarigione del tessuto danneggiato.
 
L’infiltrazione CON CELLULE MESENCHIMALI DERIVATE DAL TESSUTO ADIPOSO trova indicazione nell’artrosi e nelle patologie muscolo-tendinee. I tessuti colpiti da queste patologie hanno limitate capacità di auto-guarigione e in questo la terapia infiltrativa rigenerativa può dare un grande aiuto. Il tessuto adiposo è ricco di cellule mesenchimali staminali in grado di promuovere la guarigione dei tessuti. In pratica si tratta di cellule non specializzate progenitrici delle cellule che costituiscono tutti i tessuti del corpo umano.
 
Il tessuto adiposo si raggiunge facilmente, non crea dolore nel prelievo, non è invasivo ed ha una elevata concentrazione di cellule mesenchimali staminali, dando il più alto potenziale rigenerativo. Il tessuto adiposo microframmentato trova indicazione nelle seguenti patologie:
– Lesioni cartilaginee post traumatiche e degenerative
– Artrosi
– Lesioni tendinee
– Lesioni muscolari: il dott. Luca Memè, esegue terapie infiltrative anche sotto controllo ecografico per ginocchio, anca, spalla, caviglia, mano, polso e piccole articolazioni
 

 

prenota una visita